martedì 23 dicembre 2008

Regali inopportuni

Siamo agli ultimi fuochi; la gente si appressa freneticamente in profumerie, librerie, negozi di vestiti. E la fretta, si sa, è cattiva consigliera. Meglio allora appuntarsi, a mo’ di promemoria, una lista di regali decisamente inopportuni; per evitare spiacevoli gaffe.
In ordine crescente di inadeguatezza:

- un registratore a Luca Giurato
- una bilancia a Giuliano Ferrara
- un laccio emostatico a Kurt Cobain
- una benda da pirata a Ray Charles
- una lampada abbronzante a Obama
- un viaggio in Thailandia a Michael Jackson
- un salvadanaio a Oliver Twist
- un paio di forbici a Sansone
- il calendario della Carfagna a Italo Bocchino
- una scatola di Baci Perugina a Giuda Iscariota
- un paio di scarpe a George W. Bush
- il modello 730 a Valentino Rossi
- un esame colonscopico a Malgioglio
- un pacco qualsiasi a Rocco Siffredi
- un accendino a Nerone
- un secchio di calce a Maradona
- uno specchio a Gad Lerner
- un arricciacapelli a Giovanni Allevi
- una culla a Erode
- un coltello a serramanico a Gandhi
- un baby-doll a Ratzinger
- un navigatore satellitare a Pollicino
- un mandolino a Calderoli
- un viaggio in Senegal a Borghezio
- una sedia senza cuscino a Enzo Paolo Turci
- un cofanetto di whisky da collezione ad Adriano
- una quota dell’Alitalia a Bin Laden
- un crocifisso a Marilyn Manson

1 commento:

Paolo ha detto...

Grande post......lo commento un po' in ritardo in effetti....cmq sia non saprei davvero scegliere quale, tra questi, sarebbe il regalo piu' inopportuno......